Etichetta Alimentare Percorso Cambiamento
ETICHETTATURA ALIMENTARE

ETICHETTA UN LUNGO PERCORSO VERSO LA TRASPARENZA DELLE INFORMAZIONI AL CONSUMATORE

Posted On Ottobre 1, 2016 at 11:21 pm by / 1 Comment

Etichetta Alimentare Percorso CambiamentoIl percorso di cambiamento a livello comunitario è iniziato nel lontano 2002: sul tema alimenti di origine animale e vegetale, l’inizio di tutto è quello che ha riguardato il caso della carne bovina dopo l’emergenza mucca pazza nel 2002, mentre dal 2003 era stato obbligatorio indicare varietà, qualità e provenienza nell’ortofrutta fresca. In quegli anni il latte destinato al consumo diretto, i prodotti lattiero-caseari e i prodotti a base di carne, potevano essere venduti solo con l’indicazione in etichetta di alcune informazioni quali il Paese d’origine o il luogo di provenienza, insieme alla zona di mungitura o la stalla di provenienza. A seguire dal 2005 alcune novità hanno riguardato anche l’obbligo di etichetta per il pollo Made in Italy, dal 2008 l’obbligo di etichettatura di origine per la passata di pomodoro.

Dal primo gennaio 2004 c’è il codice di identificazione per le uova e, a partire dal primo agosto 2004, l’obbligo di indicare in etichetta il Paese di origine in cui il miele è stato raccolto.

 

Di seguito viene descritto un elenco che distingue i prodotti con indicazione di origine da quelli senza indicazione di origine:

 

L’ETICHETTA DI ORIGINE SULLA SPESA DEGLI ITALIANI

 

Cibi con l’indicazione origine Cibi senza indicazione di origine
Carne di pollo e derivati Salumi
Carne bovina Carne di coniglio
Frutta e verdura fresche Carne trasformata
Uova Frutta e verdura trasformata
Miele Derivati del pomodoro diversi da passata
Passata di pomodoro Concentrato di pomodoro e sughi pronti
Latte/Formaggi Derivati dei cereali (pane, pasta)
Pesce Riso
Extravergine di olivo

 

Ottobre 2016 Anche la COLDIRETTI si esprime in merito a questi temi, sulle nuove direttive di etichettatura nutrizionale obbligatoria Secondo il direttore della Coldiretti di Grosseto, Andrea Renna le novità riguardanti l’etichettatura del latte e dei suoi derivati aggiunge migliore trasparenza di informazioni rese al consumatore.  Si raggiunge quindi uno storico successo con la nuova etichetta Latte Made in Italy sul latte vaccino e tutti i suoi derivati. Sul tema etichettatura e’ ormai chiaro un miglioramento che induce i legislatori europei a prendere atto della necessità di tutela dei produttori del comparto, puntando a qualità e trasparenza.

 

One thought on “ETICHETTA UN LUNGO PERCORSO VERSO LA TRASPARENZA DELLE INFORMAZIONI AL CONSUMATORE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *