ETICHETTATURA ALIMENTARE

Etichette dei legumi secchi e obblighi del produttore

Posted On Agosto 27, 2017 at 8:12 am by / No Comments

Le etichette dei legumi secchi negli ultimi anni hanno scatenato diverse polemiche e dubbi. Quali sono gli obblighi del produttore agricolo? È necessario apporre anche l’origine del prodotto? Questi sono alcuni degli interrogativi che si pongono sia i produttori che i consumatori: cerchiamo di fare chiarezza sul contenuto previsto dalla legge.

Informazioni obbligatorie nelle etichette dei legumi

L’etichettatura dei legumi, così come per altri prodotti alimentari, è regolata dal Regolamento (UE) N. 1169/2011. La legge europea stabilisce con precisione che il consumatore ha il diritto di conoscere alcune specifiche del prodotto da acquistare.

Le informazioni obbligatorie si riferiscono a tutti i tipi di legumi secchi, dai fagioli borlotti a quelli cannellini, dalle lenticchie ai ceci.

Le etichette dei legumi devono contenere questi dati:

  • Denominazione del prodotto
  • Ingredienti
  • Presenza di allergeni
  • Peso netto
  • Termine minimo di conservazione
  • Lotto di appartenenza
  • Informazioni relative alle sedi di lavorazione e confezionamento

E l’origine? Su questo punto la legge non è chiara per questa categoria di prodotti alimentari e pare non sia un dato obbligatorio.

Le etichette dei legumi secchi biologici

Un’eccezione intorno al problema della provenienza dei legumi secchi riguarda la produzione biologica. Infatti, le etichette dei legumi secchi biologici devono essere più precise e contenere le informazioni relative alle filiera agricola di produzione, europea o extraeuropea.

I produttori hanno l’obbligo di scrivere sulle etichette sia il paese d’origine che il luogo di coltivazione delle materie prime impiegate. Le diciture devono contenere la sigla “Agricoltura UE” oppure “Agricoltura non UE”. In alcuni casi si possono trovare entrambe le sigle: significa che le materie prime arrivano sia dai paesi interni alla Comunità Europea che da paesi che non ne fanno parte.

Conformità al manuale HACCP

Per rispettare i principi esposti dal protocollo HACCP è essenziale che siano seguite alcune indicazioni nella produzione e nella realizzazione dei legumi secchi.

Per questa tipologia di alimenti, l’essiccazione, l’umidità e l’imballaggio sono alcuni dei requisiti più importanti da monitorare prima della commercializzazione.

I produttori agricoli non hanno alcun obbligo di apporre queste informazioni sulle etichette dei legumi. Alcune aziende, però, per maggiore trasparenza scelgono di arricchire il packaging dei legumi secchi con alcune curiosità sul processo di produzione e lavorazione del prodotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *