tetrapak
ETICHETTATURA ALIMENTARE

Tetrapak e numeri rossi: la grande bufala

Posted On Ottobre 17, 2017 at 3:39 pm by / No Comments

Gli allarmismi a discapito del consumatore sono sempre più frequenti e uno di quelli che ancora oggi, dopo anni, crea confusione riguarda il tetrapak e i numeri rossi che leggiamo in fondo alla confezione. Spesso la cattiva informazione fa più danni della disinformazione e oggi voglio smascherare una bufala che è lunga circa 10 anni!

Tetrapak per conservare gli alimenti

Latte, panna e succhi di frutta in brik sono tra i prodotti che troviamo al supermercato confezionati in tetrapak. Ma cosa si intende per tetrapak? Si tratta di un’azienda che produce i confezionamenti adatti all’uso alimentare. Sono prodotti sostenibili e sicuri, perché l’alimento contenuto non subisce deterioramenti e si conserva bene fino alla sua scadenza, senza bisogno dell’utilizzo di conservanti.

Sul cartoncino che ricopre l’intera confezione leggiamo tanti numeri e codici che, data l’ignoranza della maggior parte di persone in materia, sono spesso usati per ingannare il consumatore e creare panico contagioso.

Nasce nel 2007, a tal proposito, una catena di S. Antonio che si è propagata velocemente e che ha come oggetto proprio il tetrapak.

Tetrapak: cosa sono i numeri rossi in fondo?

Vi siete mai chiesti cosa sono quei numeri che in fondo alla confezione di tetrapak si trovano con colore rosso? Probabilmente pensate di conoscere la risposta perché qualcuno vi ha spiegato di cosa si tratta, ma attenzione alla grande bufala che gira da tempo sul web!

È stato detto da ignoti che tali numeri fossero il modo più facile di capire quante volte il prodotto in questione è già stato riutilizzato dopo la sua scadenza. Inutile dire che tra i consumatori si è scatenata una grande confusione.

E così vi sarà senz’altro capitato di vedere gente al supermercato che prima di acquistare il latte controllava i numeri rossi in fondo per capire se avesse subito troppo trattamenti o meno.

In realtà la soluzione è molto più semplice, più trasparente e non comporta rischi per la salute dell’uomo.

Ecco la verità sul tetrapak e i numeri rossi

La legge parla chiaro: il latte può essere pastorizzato solo una volta! Parliamo della legge n.169/89 (e successive modificazioni), che non ammette assolutamente più di un trattamento. E così vale anche per la panna e altri prodotti di riferimento.

E allora a cosa si riferiscono quei numeri rossi? Nelle confezioni di tetrapak sono indicati quei numeri per un sistema di rintracciabilità dell’imballaggio.

Le aziende devono specificare il numero corrispondente al materiale contenuto, che sia latte o vino, per essere identificabile immediatamente. Tale numero dipende dalle bobine con cui sono realizzati questi confezionamenti.

Insomma, sono codici che aiutano a tutelare la sicurezza alimentare e non a metterla in pericolo. Quindi d’ora in poi se vedete un numero mancante non abbiate timore di comprare un prodotto riutilizzato tot volte ma sappiate che si riferisce alla bobina di provenienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *