radicchio prodotto tipico
ETICHETTATURA ALIMENTARE

Tutto ok! il Radicchio di Treviso ha etichetta IGP

Posted On Dicembre 18, 2017 at 4:12 pm by / No Comments

Chi non ha mai assaporato la bontà e la genuinità del radicchio di Treviso? Una specialità locale, fortemente tutelata, che garantisce in tavola un prodotto sano e fresco per godere dei frutti della terra. Approfondiamo oggi anche il discorso legato alla sua etichettatura e soprattutto al suo marchio IGP.

Il radicchio di Treviso e le sue caratteristiche

Come specialità nostrana, il radicchio di Treviso presenta delle peculiarità che gli appartengono e lo rendono unico e inimitabile. Classica forma che ricorda i petali di un fiore, sapore leggermente amaro ma pur sempre delicato e ricco di vitamine e sali minerali: ecco i suoi punti di forza.

Un vero toccasana per il benessere del corpo e per il sapore tradizionale che porta in tavola, sia gustato come insalata che accompagnando sfiziose ricette.

Nato dall’incrocio di una specie tipica del luogo con la scarola, il radicchio di Treviso viene raccolto a partire dal mese di ottobre per poi iniziare un lungo processo di imbianchimento che lo rendono così speciale, più gustoso e più croccante.

Marchio IGP in etichetta nel radicchio sbiancato di Treviso

Una varietà così tipica e caratteristica non può non essere marchiata in modo ben preciso per certificare la sua provenienza originale e garantire un prodotto qualitativamente alto.

Il marchio che si trova in etichetta è IGP, Indicazione Geografica Protetta. Significa che questa specie nostrana di cicoria possiede delle caratteristiche ben precise:

  • Origine in un data regione geografica
  • Qualità e reputazione derivanti dal luogo di produzione
  • I processi di produzione, lavorazione e trasformazione devono avvenire entro quella particolare regione geografica

Possedere il marchio IGP lo rende quindi un prodotto legato al territorio e dalle elevate proprietà. Rinomato e ricercato nelle cucine dei ristoranti e delle abitazioni private, il radicchio sbiancato di Treviso con denominazione IGP rappresenta un prodotto pregiato.

Recentemente alla Regione Veneto è arrivata una proposta di modifica del disciplinare di produzione del Radicchio tardivo di Treviso. Se vuoi leggere le modifiche segui il link: https://www.regione.veneto.it/c/document_library/get_file?uuid=648a22dd-2bf2-41a0-9f19-88b6371ce9dd&groupId=10701

Il marchio IGP è tutelato dall’Unione Europea e dalla normativa di riferimento a difesa delle specie locali, riferite a prodotti agricoli o alimentari, che non si nascondono dietro false denominazioni o dietro origini e metodi di coltivazione poco chiari, ma che in tutta la loro trasparenza portano in casa la bontà di un tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *